Ambiguo il lancio dello Space Shuttle Discovery

Incerto e problematico il lancio dello Space Shuttle Discovery che, come prestabilito, dovrà, destino promettendo, portare nello spazio prossimo alla Terra la missione Sts-131, il terzultimo mandato della rinomata e longeva navicella, sebbene anche il suo futuro sia ambiguo e indeterminato.
Ci risulta che una valvola addetta alla clausura dell'elio non sembra funzionare adeguatamente all'interno del razzo vettore, già disposto sulla rampa di lancio 39A al Kennedy Space Center, in Florida, in previsione dell'attiguo lancio, pianificato per il 5 Aprile.
La valvola in questione è ubicata in uno dei due motori di navigazione in orbita, gli OMS, della navetta spaziale americana. Gli OMS sono collocati nella coda dello Shuttle e servono a manovrare il razzo nello spazio, insieme ad altri piccoli propulsori.  Il problema sembra essersi presentato durante il riempimento dei propellenti, ovvero quando è stata registrata una perdita nella linea di alimentazione. La criticità sta nel fatto che se la riparazione non può essere effettuata direttamente sulla rampa di lancio allora sarà necessario ricondurlo nuovamente nel VAB, separarlo dal grande serbatoio esterno e iniziare le riparazioni, facendo così saltare la pianificazione del lancio.

Manager ed ingegneri della società americana NASA si incontreranno Lunedì 15 Marzo per discutere le varie opzioni. Oggi, più che mai, il destino dello Space Shuttle non è ancora stato scritto.
Ambiguo il lancio dello Space Shuttle Discovery Ambiguo il lancio dello Space Shuttle Discovery Reviewed by Pietro Capuozzo on 14.3.10 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.