Parziale occultazione delle Pleiadi

Non sarà un'occultazione senza precedenti, va specificato. Non sarà un fenomeno peculiarmente significativo, sebbene sarà quantomeno gradevole guardarlo attraverso le lenti di un potente binocolo o, ancora meglio, di un telescopio per scrutare il fenomeno. Il 21 Febbraio la Luna dissimulerà alcune stelle settentrionali del rinomato ammasso delle Pleiadi: dal cielo scuro ricoperto da luminosi punti scompariranno Merope e Atlas, che verranno velate o, meglio, offuscate, dal nostro satellite.

L'occultazione sarà visibile, per quanto riguarda l'America, solo gli stati centro-meridionali potranno godersi e contemplare il fenomeno. Essi sono i seguenti: il Panama, la Colombia, il Venezuela, la Guyana Francese e la Guyana indipendente, il Suriname, la Colombia e l'Ecuador, mentre il fenomeno sarà osservabile solo di giorno - cosa che rende molto difficile denotare l'evento - nel Perù, in uno strettissimo lembo settentrionale della Bolivia, in buona parte del Brasile, nella Costa Rica, nel Nicaragua, nella Repubblica Dominicana e nella sventurata quanto misera Haiti, nonché nel coacervo di isole del Mar Caraibico, ovvero il Trinidad e Tobago, Grenada, Barbados, St. Vincent, Santa Lucia, Antigua e Barbuda e nelle isole di St. Kitts e Nevis.

Più propizia e fortunata sarà l'Africa, nella quale l'occultazione sarà ammirabile in Marocco, in Algeria, in Tunisia, in Libia, in Egitto, nell'irrequieta Mauritania, nel Mali, nel Niger, nel Chad, nel Sudan, nel Senegal, nella quasi infinitesimale Gambia, nella Giunea-Bissau, nella Guinea, nel Burkina Faso, nella parte settentrionale del Benin, nella Nigeria, nella porzione verso nord del Cameroon, nella Repubblica Africana Centrale, nell'Eritrea, nell'Ethiopia, nella Somalia, in Uganda, in parte della Repubblica Democratica del Congo, nel Ruanda, nel Kenya e nel Burundi, mentre si scorgerà appena nel Malawi, nella Tanzania, nelle Comoros, a Capo Verde e nelle Seychelles.
Spostandoci verso l'Asia, solo in pochi paesi arabi e del Vicino Oriente potranno godere della vista del fenomeno. Essi sono l'Arabia Saudita, lo Yemen, la Giordania, Israele e parte del Libano e della Siria, sebbene a Damasco, capitale di quest'ultima, non si potrà vedere granché dello spettacolo.
L'Europa potrà assistere all'evento solo in una minima parte. Stiamo parlando del Portogallo, della Spagna, dell'Andorra e Creta. Nell'Italia continentale, il tanto atteso evento sarà visibile sotto una linea immaginaria che passa attraverso Grosseto (Toscana), Terni (Umbria), l'Aquila e Chieti (entrambe situate in Abruzzo). Per quanto riguarda l'Italia insulare, in Sardegna a meridione rispetto a Oristano. In Sicilia, il fenomeno sarà percettibile in tutta l'isola tranne che nella provincia di Messina.

Parziale occultazione delle Pleiadi Parziale occultazione delle Pleiadi Reviewed by Pietro Capuozzo on 17.2.10 Rating: 5
Riproduzione riservata. (C) Polluce Notizie 2010-2017. Powered by Blogger.